L’orecchio



Dal punto di vista anatomico, l’orecchio viene suddiviso in tre parti, note come


orecchio esterno che comprende il padiglione auricolare, il condotto uditivo e la membrana timpanica.
orecchio medio è costituito da una cavità piena d’aria (cassa del timpano) e comprende:
i tre più piccoli ossicini del corpo umano: martello, incudine e staffa. I loro movimenti, provocati dalla
membrana timpanica sono amplificati e trasmettono così all’orecchio interno tutti i suoni. la tuba di Eustachio la cui funzione è quella di mantenere costante la pressione atmosferica esterna con quella interna nella cassa timpanica attraverso il rinofaringe.
  orecchio interno è possibile distinguere due porzioni, ciascuna con una funzione specifica.
Coclea (chiamata così per la sua forma a spirale che ricorda una chiocciola), appartiene all’apparato uditivo, e labirinto posteriore
(costituito dal vestibolo e dai canali semicircolari) che regola l’equilibrio.
Nella coclea hanno sede le ciglia ciliate capaci di trasformare l’onda
acustica, in un segnale bioelettrico. Attraverso le fibre del nervo acustico, il segnale giunge ai centri nervosi cerebrali dove il messaggio uditivo, dopo ulteriori elaborazioni diventa cosciente.