Le cause dell'ipoacusia


Le cause che possono compromettere la funzione uditiva sono varie e diverse:


Età
Con l'avanzare degli anni, specie dopo i 60 anni, circa il 30% della popolazione comincia ad avvertire problemi di udito.
Rumore
E’ la prima causa di invalidità uditiva professionale. I rumori giornalieri a cui ci sottoponiamo non solo interessano l’udito, ma si ripercuotono sull’intero organismo (pressione, tachicardia, aritmia,ecc.)
Ereditarietà
I deficit uditivi presenti dalla nascita sono dovuti quasi sempre a fattori ereditari. Se in famiglia ci sono casi di ipoacusia, esistono molte probabilità che questa si trasmetta ai figli.
Infezioni
Virus e batteri (rosolia, scarlattina, meningite ecc.) possono provocare ipoacusie più o meno gravi. Anche l’otite, soprattutto nell’infanzia, se non curata, può causare forme irreversibili di sordità.
Otosclerosi
Compromette la funzionalità degli ossicini dell’orecchio medio vengono cosi compromesse le vibrazioni trasmesse all’orecchio interno e quindi l’efficienza uditiva.
Farmaci, alcool, fumo
Alcuni farmaci possono creare un danno irreversibile all’udito, e sono definiti ototossici.
Anche l’alcool e il fumo possono creare danni all’udito.